Daily Bible For Today, 2 novembre 2018

0
10050

La nostra lettura quotidiana della Bibbia per oggi è tratta dal libro di 2 Cronache 26: 1-23, 2 Cronache 27: 1-9, 2 Cronache 28: 1-27. Leggi e sii benedetto.

2 Cronache 26: 1-23:

1 Allora tutto il popolo di Giuda prese Uzzia, che aveva sedici anni, e lo fece re nella stanza di suo padre Amazia. 2 Costruì Eloth e lo restituì a Giuda, dopodiché il re dormì con i suoi padri. 3 Uzzia aveva sedici anni quando iniziò a regnare, e regnò cinquantadue anni a Gerusalemme. Anche il nome di sua madre era Iecolia di Gerusalemme. 4 E fece ciò che era giusto agli occhi del Signore, secondo tutto ciò che fece suo padre Amazia. 5 E cercò Dio ai giorni di Zaccaria, che aveva comprensione nelle visioni di Dio: e finché cercò il Signore, Dio lo fece prosperare. 6 Andò avanti e combatté contro i Filistei, e abbatté il muro di Gath, il muro di Jabneh e il muro di Ashdod, e costruì città attorno ad Ashdod e tra i Filistei. 7 E Dio lo aiutò contro i Filistei e contro gli Arabi che abitavano a Gur-Baal e nei Mehunim. 8 E gli ammoniti fecero doni a Uzzia: e il suo nome si diffuse all'estero fino all'ingresso in Egitto; poiché si è rafforzato enormemente. 9 Inoltre Uzzia costruì torri a Gerusalemme alla porta d'angolo, alla porta della valle e alla svolta del muro, e le fortificò. 10 Costruì anche torri nel deserto e scavò molti pozzi, poiché aveva molti capi di bestiame, sia nella bassa campagna, sia nelle pianure: anche i contadini e i vignaioli nelle montagne e nel Carmelo: perché amava l'allevamento. 11 Inoltre Uzzia ebbe una schiera di combattenti, che uscirono in guerra da bande, secondo il numero del loro racconto per mano dello scriba Jeiel e del sovrano Maaseiah, sotto la mano di Hananiah, uno dei capitani del re. 12 Il numero intero del capo dei padri dei potenti uomini di valore era di duemilaseicento. 13 E sotto la loro mano c'era un esercito, trecentomila e settemilacinquecento, che fece guerra con un potente potere, per aiutare il re contro il nemico. 14 E Uzzia si preparò per loro attraverso tutti gli scudi, le lance, i caschi, gli habergeon e gli archi e le imbracature per ospitare pietre. 15 E fece costruire a Gerusalemme i motori, inventati da uomini astuti, per essere sulle torri e sui baluardi, per scagliare frecce e grandi pietre. E il suo nome si diffuse molto all'estero; poiché fu meravigliosamente aiutato, finché non fu forte. 16 Ma quando fu forte, il suo cuore fu sollevato fino alla sua distruzione: poiché trasgrediva contro il Signore suo Dio e andò nel tempio del Signore per bruciare incenso sull'altare dell'incenso. 17 E il sacerdote Azaria entrò dopo di lui, e con lui sacerdoti a quattro punte del Signore, che erano uomini valorosi: 18 E resistettero a Uzzia il re, e gli dissero: Non ti assicura, Uzzia, di bruciare incenso al Signore, ma ai sacerdoti figli di Aaronne, che sono consacrati per bruciare l'incenso: esci dal santuario; poiché hai violato; né lo sarà per il tuo onore da parte del Signore Dio. 19 Allora Uzzia era adirato e aveva in mano un turibolo per bruciare l'incenso: e mentre era adirato con i sacerdoti, la lebbra si levò perfino in fronte davanti ai sacerdoti nella casa dell'Eterno, accanto all'altare dell'incenso. 20 E Azaria, il sommo sacerdote, e tutti i sacerdoti, lo guardarono e, ecco, era lebbroso nella sua fronte, e lo respinsero; sì, anche lui ha odiato uscire, perché il Signore lo aveva colpito. 21 E Uzzia il re era un lebbroso fino al giorno della sua morte, e dimorò in diverse case, essendo un lebbroso; poiché fu tagliato fuori dalla casa del Signore; e suo figlio Jotham era sopra la casa del re, a giudicare il popolo del paese. 22 Ora il resto degli atti di Uzzia, primo e ultimo, scrisse il profeta Isaia, il figlio di Amoz.

KINDLY GUARDA TUTTI I GIORNIPRAYERGUIDE TV SU YOUTUBE
ISCRIVITI ORA

2 Cronache 27: 1-9:


1 Jotham aveva venticinque anni quando iniziò a regnare, e regnò sedici anni a Gerusalemme. Anche il nome di sua madre era Jerushah, la figlia di Zadok. 2 E fece ciò che era giusto agli occhi del Signore, secondo tutto ciò che fece suo padre Uzzia: tuttavia non entrò nel tempio del Signore. E la gente ha fatto corruzione. 3 Costruì la porta alta della casa del Signore e sul muro di Ofel costruì molto. 4 Inoltre costruì città sui monti di Giuda e nelle foreste costruì castelli e torri. 5 Combatté anche con il re degli Ammoniti e prevalse contro di loro. E i figli di Ammon gli diedero nello stesso anno cento talenti d'argento e diecimila misure di grano e diecimila di orzo. I figli di Ammon gli pagarono così tanto, sia il secondo che il terzo anno. 6 Allora Jotham divenne potente, perché preparò le sue vie davanti al Signore suo Dio. 7 Ora il resto degli atti di Jotham, e tutte le sue guerre, e le sue vie, ecco, sono scritte nel libro dei re di Israele e di Giuda. 8 Aveva cinque e venti anni quando iniziò a regnare e regnò sedici anni a Gerusalemme. 9 E Jotham dormì con i suoi padri e lo seppellirono nella città di David: al suo posto regnò suo figlio Acaz.

2 Cronache 28: 1-27:

1 Acaz aveva vent'anni quando iniziò a regnare, e regnò sedici anni a Gerusalemme: ma non fece ciò che era giusto agli occhi del Signore, come Davide suo padre: 2 Poiché camminava sulla via dei re di Israele, e fece anche immagini fuse per Baalim. 3 Inoltre bruciò l'incenso nella valle del figlio di Hinnom e bruciò i suoi figli nel fuoco, dopo le abominazioni dei pagani che il Signore aveva scacciato davanti ai figli d'Israele. 4 Sacrificava e bruciava anche l'incenso negli alti luoghi, sulle colline e sotto ogni albero verde. 5 Pertanto il Signore suo Dio lo consegnò nelle mani del re di Siria; e lo percossero e portarono via una grande moltitudine di loro prigionieri e li portarono a Damasco. E fu anche consegnato nelle mani del re di Israele, che lo colpì con un grande massacro. 6 Poiché Peka, figlio di Remalia, uccise in Giuda centoventimila in un giorno, che erano tutti uomini valorosi; perché avevano abbandonato il Signore Dio dei loro padri. 7 E Zichri, un potente uomo di Efraim, uccise Maaseiah il figlio del re, e Azrikam il governatore della casa, e Elkanah che era accanto al re. 8 E i figliuoli d'Israele portarono via prigionieri dei loro fratelli duecentomila, donne, figli e figlie, e tolse loro anche molto bottino e portò il bottino a Samaria. 9 Ma c'era un profeta del Signore, il cui nome era Oded: ed egli uscì davanti all'ostia che venne in Samaria e disse loro: Ecco, perché il Signore Iddio dei vostri padri era adirato con Giuda, li ha liberati nella tua mano e li hai uccisi in una rabbia che arriva fino al cielo. 10 E ora intendi mantenere sotto i figli di Giuda e Gerusalemme per schiavi e schiave a te: ma non ci sono peccati con te, neppure con te, contro il Signore tuo Dio? 11 Ora ascoltami dunque e libera di nuovo i prigionieri, che hai catturato dai tuoi fratelli: poiché la furiosa ira del Signore è su di te. 12 Allora alcuni dei capi dei figli di Efraim, Azaria, figlio di Johanan, Berechiah, figlio di Meshillemoth e Jehizkiah, figlio di Shallum, e Amasa, figlio di Hadlai, si opposero a quelli che venivano dalla guerra, 13 E detto loro, non porterete qui neppure i prigionieri, poiché mentre abbiamo già offeso il Signore, intendete aggiungere altro ai nostri peccati e alla nostra trasgressione: poiché la nostra trasgressione è grande, e vi è una furiosa ira contro Israele. 14 Così gli uomini armati lasciarono i prigionieri e il bottino davanti ai principi e a tutta la congregazione. 15 E gli uomini che erano stati espressi per nome si alzarono e presero i prigionieri, e con il bottino rivestirono tutto ciò che era nudo in mezzo a loro, li sistemarono e li calpestarono, e li diedero da mangiare e da bere e li unse, e portò tutti i deboli su di loro, e li portò a Gerico, la città delle palme, dai loro fratelli: poi tornarono a Samaria. 16 A quel tempo il re Acaz inviò i re di Assiria per aiutarlo. 17 Per di nuovo gli edomiti erano venuti e avevano colpito Giuda e portato via i prigionieri. 18 I Filistei avevano anche invaso le città del paese basso e del sud di Giuda, e avevano preso Beth-Shemesh, Ajalon, Gederoth e Shocho con i suoi villaggi, e Timnah con i suoi villaggi, anche Gimzo e i loro villaggi: e vi abitavano. 19 Poiché il Signore fece calare Giuda a causa di Acaz, re d'Israele; poiché rese nudo Giuda e trasgredì il dolore contro il Signore. 20 E Tilgath-Pilneser, re d'Assiria, venne da lui e lo angosciava, ma non lo rafforzò. 21 Poiché Acaz tolse una parte dalla casa del Signore e dalla casa del re e dei principi e la diede al re di Assiria: ma non lo aiutò. 22 E al tempo della sua angoscia trasgredì ancora di più contro il Signore: questo è quel re Acaz. 23 Poiché egli si sacrificò agli dei di Damasco, che lo percuotevano: e disse: Poiché gli dei dei re di Siria li aiutano, quindi li sacrificherò a loro, affinché possano aiutarmi. Ma erano la rovina di lui e di tutto Israele. 24 E Acaz radunò i vasi della casa di Dio e spezzò i vasi della casa di Dio, chiuse le porte della casa del Signore e gli fece altari in ogni angolo di Gerusalemme. 25 E in ogni città di Giuda creò luoghi elevati per bruciare incenso ad altri dei e provocò l'ira del Signore Dio dei suoi padri. 26 Ora il resto delle sue azioni e di tutte le sue vie, prima e ultima, ecco, sono scritte nel libro dei re di Giuda e di Israele.

 

KINDLY GUARDA TUTTI I GIORNIPRAYERGUIDE TV SU YOUTUBE
ISCRIVITI ORA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.