5 cose divertenti che la Bibbia non ha mai detto

0
7293

È divertente come abbiamo ricreato la Bibbia. Quando riceviamo un messaggio dalla Bibbia, non spingiamo più a fondo per coglierne il significato o cosa potrebbe dirci. Quello che facciamo è crearne un'immagine e da lì iniziamo a promuovere le cose che le scritture non hanno mai detto. Ti interesserà sapere che ci sono così tante cose che citiamo dalle scritture che non sono nella Bibbia.

Anche se potremmo non conoscere l'origine di alcune di queste citazioni sbagliate, le evidenzieremo in modo che tutti possano apportare correzioni. Abbiamo compilato un elenco di 5 cose divertenti che la Bibbia non ha mai detto.

5 cose divertenti che la Bibbia non ha mai detto

Eva ha mangiato la mela dopo essere stata ingannata dal serpente

Genesi 3:6 Allora la donna, quando vide che l'albero era buono da mangiare, che era gradevole alla vista e che un albero desiderabile per rendere saggio, ne prese il frutto e ne mangiò. Ha anche dato a suo marito con lei, e ha mangiato.

KINDLY GUARDA TUTTI I GIORNIPRAYERGUIDE TV SU YOUTUBE
ISCRIVITI ORA

È strano come abbiamo frainteso il concetto di frutta per le mele. La scrittura descrive solo ciò che Eva mangiava come frutto. E frutta è una parola composta per tutto ciò che cresce sull'albero. Potrebbe essere mango, pera o altro. La Bibbia era specifica riguardo al tipo di frutto che è.


Stranamente questo equivoco ha reso Apple ottenere popolarità a buon mercato. Gli uomini non vorrebbero nemmeno prendere questo frutto dalle persone dopo aver appreso dell'attività nefasta che era solito svolgere dal serpente. Posso chiarire il tuo dubbio? non era specificamente una mela, diceva la scrittura Fruit. Potrebbe essere qualsiasi tipo di frutta.

I tre saggi d'Oriente

Matteo 2:1-12 Ora, dopo che Gesù era nato a Betlemme di Giudea ai giorni del re Erode, ecco, dei magi dall'Oriente vennero a Gerusalemme, dicendo: «Dov'è il re dei Giudei che è nato? Poiché abbiamo visto la sua stella in oriente e siamo venuti ad adorarlo». Udito ciò, il re Erode ne fu turbato e con lui tutta Gerusalemme. E quando ebbe radunato tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, domandò loro dove doveva nascere il Cristo. Gli dissero allora: «A Betlemme di Giudea, perché così sta scritto il profeta: 'Ma tu, Betlemme, nel paese di Giuda, non sei il minimo tra i capi di Giuda; Poiché da te uscirà un capo che pascerà il mio popolo Israele». “Allora Erode, dopo aver chiamato segretamente i Magi, determinò da loro a che ora apparve la stella. E li mandò a Betlemme e disse: «Andate, cercate bene il bambino e, quando l'avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch'io possa venire ad adorarlo». Quando udirono il re, partirono; ed ecco, la stella che avevano veduta in Oriente li precedeva, finché giunse e si fermò dov'era il Bambino. Quando videro la stella, si rallegrarono di una gioia straordinariamente grande. Entrati in casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. E quando ebbero aperto i loro tesori, gli presentarono doni: oro, incenso e mirra.

I magi vennero portando doni per il neonato Gesù. La Bibbia registra solo che hanno portato con sé tre doni. Nessuna parte delle Scritture ha rivelato che ne vennero tre. Tuttavia, abbiamo concluso che erano in tre poiché hanno portato tre regali.

Jonah non è stato inghiottito da una balena

Giona 1:17 Ora l'Eterno aveva preparato un pesce grande per inghiottire Giona. E Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce.

Questa è una delle cose più comuni che diciamo che non è nelle scritture. Non esiste una traduzione della scrittura che descrivesse il pesce che inghiottì Giona come una balena. La scrittura spiegava solo che Dio aveva preparato un grosso pesce. Un pesce grosso potrebbe essere qualsiasi tipo di pesce. Ma poiché sappiamo che le balene sono il più grande tipo di pesce nell'oceano, traiamo la nostra conclusione che il pesce fosse una balena.

La Bibbia non era specifica sul tipo di pesce che fosse.

Il denaro non è la radice del male

 1 Timoteo 6:10 Poiché l'amore del denaro è la radice di ogni sorta di mali, per i quali alcuni si sono allontanati dalla fede nella loro avidità e si sono trafitti con molti dolori.

È divertente sapere che molti credenti hanno rinunciato alla loro ricerca di guadagnarsi da vivere a causa del linguaggio popolare secondo cui il denaro è la radice di tutti i mali. Per questo molti credenti hanno continuato a vivere in povertà.

La Scrittura non ha mai detto che il denaro nel suo stato naturale sia la radice del male. Quello che dice la Bibbia è che l'amore per il denaro nel cuore degli uomini è la radice di tutti i mali. Cristo ammonisce che dobbiamo amare il nostro prossimo come noi stessi. Questo è ciò che dovremmo amare.

Sfortunatamente, molte persone oggi vedono il denaro come un male e hanno continuato a vivere in povertà a causa di questa mentalità.

Dio non ti darà una prova oltre la tua capacità

1 Corinzi 10:13 Nessuna tentazione ti ha colto se non quella comune all'uomo; ma è fedele Dio, che non ti lascerà tentare oltre ciò che puoi, ma con la tentazione ti farà anche scampo, perché tu lo possa sopportare.

Questa parte della Scrittura è stata ampiamente fraintesa. La nostra interpretazione fa sembrare che abbiamo il potere di gestire la nostra situazione senza l'aiuto di Dio. Se così fosse, non c'era bisogno che Cristo venisse a morire per l'uomo. Non c'era bisogno che Dio mandasse lo Spirito Santo per aiutare le nostre infermità.

L'uomo nel suo stato naturale è debole e vulnerabile. Aiuto e forza arrivano nel momento in cui Spirito Santo è venuto su di noi. Questo spiega ulteriormente perché abbiamo costantemente bisogno di Gesù in tutti i nostri sforzi.

 

KINDLY GUARDA TUTTI I GIORNIPRAYERGUIDE TV SU YOUTUBE
ISCRIVITI ORA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.